CHI SIAMO

Written by on marzo 20, 2017

Correva l’autunno del 2013, e correva così forte da mettere in movimento quattro cavalieri, quattro paladini del microfono e del mixer di stanza nel cuore del Piemonte, i quali, dopo aver riscoperto in precedenza la gioia e il piacere di trasmettere, incuriositi dalla nuova frontiera della radiofonia “on line”, per soddisfare un inappagato desiderio di libertà di espressione di musiche e parole, si affrancarono dalle condizioni al limite della tirannide in cui erano stati sino a quel momento costretti ad operare e decisero di tentare una loro strada.
Il sentiero venne ampliato, pietra su pietra, e così, il 31 marzo del 2014, venne inaugurata “Lucky Wave Radio”, nome scaramantico che venne trovato, per un improvviso quanto fruttifero lampo di genio, dal giovin Messer K-Attivo in una notte d’inverno, affidandosi anche alla scaramanzia. Gli altri tre, ossia il “jolly” Jazzy, il vulcanico (soprattutto di nascita) Princex e lo svagato intellettualoide Cesare approvarono incondizionatamente e così si partì subito.
L’organico primigenio venne immediatamente completato dal cuciniere Maurizio e dai due corridori (rigorosamente a trentatré giri) Express e Dean, mentre da Milano un baldo Professore integrò il palinsesto con programmi sulla scuola e sui cantanti del passato. Con l’autunno del 2014 si affacciò un giovane papà, reduce dalle molteplici esperienze in qualità di “disc-jockey” nei locali, che settimanalmente si mise ad allestire, bit su bit, le vetrine dei ballabili anni ’90, seguito poco dopo da Lory, un biondo vercellese specializzato in vibrazioni e sensazioni. A proposito di
sensazioni, non potevano mancare quelle più pure e semplici, sovente suscitate dalla voce umana utilizzata come strumento musicale… ed Albert Hera ne era un vero esperto.
Infine si unì alla brigata un giovanotto occhialuto e barbuto dai modi aristocratici, al quale non era ignoto il benché minimo segreto delle apparecchiature sonore professionali per emittenti radiofoniche e discoteche: si scelse le proprie iniziali come “nom de plume”, anzi, diremmo “nom de console” e così Ale Effe entrò stabilmente nella squadra.
Il viaggio procedette sulla scia di quell’ “onda fortunata” che spesso richiamava a bordo anche altri amici, costretti però a scendere se richiamati da cause di forza maggiore. Fu un peccato, perché molti di tali microfonati messeri avevano in serbo accattivanti progetti per migliorare le loro rubriche radiofoniche.
Compiuti tre anni di vita, “Lucky Wave Radio” si aggiorna, alla ricerca di una condizione ancora migliore, sulla scia del successo internazionale ottenuto sin qui.
Tante novità, tante idee, tante sorprese sono in cantiere per dare il meglio e donare ai gentili ascoltatori il giusto “appeal” per garantire ore serene di svago e di divertimento con i suoi programmi e relativi conduttori, gente sensibile e preparata.
Già, perché, tra tanti cambiamenti, una cosa su tutte resta e resterà sempre immutata: il motto che recita, in lingua inglese per essere compreso ovunque,

LUCKY WAVE RADIO: SPECIAL PEOPLE, SPECIAL RADIO!!!


Continue reading

Previous post

AFTER MIND


Thumbnail

LUCKY WAVE RADIO

Current track
TITLE
ARTIST